31 ottobre 2007

Domenica 11 novembre CASTAGNATA in oratorio

Domenica 11 novembre,
nel pomeriggio,
CASTAGNATA IN ORATORIO

DOMENICA 4 novembre

DOMENICA 4 novembre
«XXXI DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO»
Libro della Sapienza (11,22-12,2)
Seconda lettera di s. Paolo apostolo ai Tessalonicesi (1,11-2,2)
Vangelo secondo Luca (19,1-10)

Appuntamenti della settimana dal 5 novembre 2007

Lunedì 5 novembre «S. Carlo Borromeo, vescovo»
ore 18,30 presso il Centro Parrocchiale: Incontro degli Adolescenti.
ore 21,00 presso il Centro Parrocchiale: Incontro dei 18/19nni.

Martedì 6 novembre
ore 21,00 presso il Centro Parrocchiale: Incontro di Formazione dei Ministri liturgici.

Mercoledì 7 novembre
ore 15,00 presso il Centro Parrocchiale: TERZA ETÀ: Recita dei Vespri e Tombolata.
ore 21,00 presso il Centro Parrocchiale: Incontro di tutti i Volontari Caritas per un momento di riflessione comune.

Giovedì 8 novembre
ore 21,00 presso la Cappella dell’Istituto Madre Cocchetti - Via G. da Cermenate 4 (Suore di Santa Dorotea di Cemmo): «Parlane ai tuoi figli». Itinerario su DEUTERONOMIO 5-11: Lectio divina per gli Adulti del Decanato Navigli. L’incontro della serata dal tema “Ascolta e ama” (Deut 6,4-25) sarà condotto da don Giorgio GUIDI.

Venerdì 9 novembre «Dedicazione della Basilica Lateranense»
ore 18,30 presso il Centro Parrocchiale: Incontro dei Pre-Adolescenti (1a media).
ore 20,30 presso il Centro Parrocchiale: Incontro dei Pre-Adolescenti (2a e 3a media).
ore 21,00 presso la Casa Parrocchiale: ITINERARIO DI FEDE IN PREPARAZIONE AL SACRAMENTO DEL MATRIMONIO. Tema: «Essere coppia: Dio chiama ad amare e amarsi» (Genesi 1-2,4a).

Sabato 10 novembre «S. Leone Magno , papa e dottore della Chiesa»
ore 9,00 presso la Casa Cardinal Schuster - Salone Pio XII - via S.Antonio, 5: Convegno Caritas sul tema: «La missione della Caritas a vent’anni dal Convegno “Farsi prossimo” e dall’Enciclica “Sollecitudo rei socialis”.
ore 10,30 presso il Centro Parrocchiale: Catechesi dell’Iniziazione Cristiana dei ragazzi del CIC2 e CIC3.
ore 14,30 presso il Centro Parrocchiale: Catechesi dell’Iniziazione Cristiana dei ragazzi del CIC2 e CIC3.

DOMENICA 11 novembre
«NOSTRO SIGNORE GESÙ CRISTO RE DELL’UNIVERSO»
Secondo libro di Samuele (5,1-3)
Lettera di s. Paolo apostolo ai Colossesi (1,12-20)
Vangelo secondo Luca (23,35-43)
Giornata Diocesana dell Caritas

ore 10,00 durante la S. Messa: Consegna del Mandato ai Volontari Caritas.

VISITA NATALIZIA ALLE FAMIGLIE

"FAMIGLIA COMUNICA LA TUA FEDE"

Con quest’invito l’Arcivescovo ci chiede di essere presenza viva nelle nostre comunità. La nostra missione di Visitatori ci aiuterà a vivere con maggiore impegno l’incontro con le Famiglie.

Vi proponiamo la testimonianza di una Visitatrice:
“Sto provando una gioia infinita ad andare nelle case per incontrare le persone che vi abitano, parlare con tutte le famiglie mi rende serena; spero di riuscire a trasmettere questa mia serenità. È bello ascoltare ed essere ascoltati!”.

Invitiamo, perciò, giovani e adulti a vivere con altri laici questa esperienza di incontro con le famiglie, portando a tutti un augurio di pace e di speranza nello stile di Gesù.

L’impegno che vi chiediamo è di andare con un altro Visitatore o Visitatrice dal 19 Novembre al 22 Dicembre, secondo gli orari scelti da voi.

La vostra adesione permetterà di rendere più bella questa iniziativa.

Vi invitiamo a dare il vostro nome al Banco della Buona Stampa in fondo alla chiesa, al termine delle Ss. Messe festive.

26 ottobre 2007

DOMENICA 28 ottobre

DOMENICA 28 ottobre
«XXX DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO»
Libro del Siracide (35,12-14.16-18)
Seconda lettera di san Paolo apostolo a Timoteo (4,6-8.16-18)
Vangelo secondo Luca (18,9-14)

ore 15,30 in Chiesa: Celebrazione del Sacramento del Battesimo.

Appuntamenti della settimana dal 29 ottobre

Lunedì 29 ottobre «S. Onorato di Vercelli, vescovo»
ore 18,30 presso il Centro Parrocchiale: Incontro degli Adolescenti.
ore 21,00 presso il Centro Parrocchiale: Incontro dei 18/19nni.

Martedì 30 ottobre
ore 21,00 presso il Centro Parrocchiale: Riunione del Coordinamento Liturgico.

Mercoledì 31 ottobre
ore 15,00 presso il Centro Parrocchiale: TERZA ETÀ: Recita dei Vespri e Festa dei compleanni.
ore 18,00 S. Messa prefestiva.
Festa in maschera dei preado e degli ado

GIOVEDÌ 1 novembre «TUTTI I SANTI»
Libro dell’Apocalisse (7,2-4.9-14)
Prima lettera di san Giovanni apostolo (3,1-3)
Vangelo secondo Matteo (5,1-12)
Le celebrazioni delle Ss. Messe avranno il seguente orario:
8,30 - 10,00 - 11,30 - 18,00

VENERDÌ 2 novembre
«Commemorazione di tutti i fedeli defunti»
Le celebrazioni delle Ss. Messe avranno il seguente orario:
9,00 - 18,00 - 21,00

DOMENICA 4 novembre
«XXXI DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO»
Libro della Sapienza (11,22-12,2)
Seconda lettera di s. Paolo apostolo ai Tessalonicesi (1,11-2,2)
Vangelo secondo Luca (19,1-10)

COMMEMORAZIONE DEI FEDELI DEFUNTI

2 novembre 2007
COMMEMORAZIONE DEI FEDELI DEFUNTI

Signore Dio nostro
con la morte del tuo Figlio Gesù
tu hai vinto la morte
e con la resurrezione
tu ci ridai la vita.
Sii in mezzo a noi in quest’ora dolorosa
in cui piangiamo la morte dei nostri cari.
Accogli la loro anima nella tua pace.
Aumenta la nostra fede!

Noi sappiamo che chi non è più con noi
a questa mensa
non è lontano da noi
perché ha creduto e sperato in te.

Fa’ che ci uniamo tutti un giorno
alla tua mensa del cielo.
Tu che dai vita a tutti i defunti
e regni per sempre nei secoli dei secoli.
Amen.


In tutte le Ss. Messe verrà fatta memoria dei fedeli della nostra Comunità deceduti a partire dal 2 novembre 2006 a tutt’oggi, per affidarli alla infinita misericordia di Gesù, che è morto sulla croce per la remissione dei peccati e per la nostra riconciliazione al Padre.

23 ottobre 2007

FAMIGLIE E COMUNITÀ CHE COMUNICANO LA PROPRIA FEDE

Carissime Famiglie di San Barnaba,
la Festa dell’Oratorio da poco celebrata è stata il miglior inizio di un Anno pastorale che ci impegnerà a comunicare la fede ai giovani: un desiderio e una responsabilità che vogliamo portare avanti tutti insieme come famiglie e come Comunità.
È un impegno che non ci fa dimenticare un senso di tristezza che ci prende il cuore e aleggia sulla nostra Comunità a causa delle malattie (e qualche volte della morte) che hanno colpito giovani e persone impegnate in Parrocchia. Ci viene facile in questi giorni pregare: Signore, non è ancora finita? Signore, ti sei allontanato da noi? Cosa abbiamo fatto di male?
Ma se guardiamo bene vediamo anche dei segni belli che ci dicono che il Signore non ci ha abbandonati e che “l’Amore di Dio è in mezzo a noi”: l’amicizia e la solidarietà tra famiglie, la fede condivisa che spinge a unirsi nella preghiera, l’essere attenti alla vita concreta delle famiglie colpite… in sintesi un continuo ascolto, una vera accoglienza e una continua condivisione, quasi un “Vangelo vivente”.
Certamente siamo una Comunità “nella prova”, siamo “messi alla prova”! Le nostre famiglie sono provate dalla dolore e dalla malattia, sono provate dalla perdita dei propri cari, siamo anche nella prova della fede .
Che cosa ci dice e come ci guida lo Spirito Santo in questi mesi? Ci fa “scoprire” e “sentire” come Gesù Cristo col suo vangelo è via, verità e vita per ogni situazione umana che ogni persona e ogni famiglia incontra. Lo Spirito ci fa “scoprire” e “sentire” che Gesù Cristo col suo vangelo è veramente speranza per le situazioni più tragiche in cui ogni famiglia è chiamata a vivere; ci fa scoprire l’urgenza di fondare la nostra vita su Gesù che diventa luce, calore e forza per decidere di amare, orientarci nelle scelte e donarci con impegno.
C’è un “pavimento” da costruire, quello vero su cui posare la nostra vita: è Gesù, è il suo Vangelo, è l’Amore di Dio. Se scopriremo che credere in Gesù è gioia per affrontare la vita, è voglia di amare oltre ogni rifiuto, è speranza nelle situazioni difficili… avremo voglia di comunicare questa fede.
Comunica la tua fede: un fede che prima vogliamo scoprire come Dono e Grazia che il Signore ci ha concesso e che la Chiesa e le nostre famiglie ci hanno comunicato, una fede che diventi forza per le giovani generazioni, una fede che ci porta ad aiutarci (giovani e adulti, singoli e famiglie) per imparare a “donarci” vicendevolmente nello stile delle Beatitudini.
Il Consiglio Pastorale ci aiuterà a trovare delle strade per realizzare in modo concreto e continuativo questa “missione educativa” che il Signore ci affida: sia per aiutare le coppie con figli piccoli, che per avere orientamenti nell’aiutare adolescenti e giovani in oratorio, come pure per genitori che vogliono impegnarsi ad educare in modo cristiano.
Il Signore benedice questo nostro desiderio e concederà consiglio e saggezza per portare frutto nei prossimi mesi.
Fraternamente,
don Giorgio

VISITATORI PER COMUNICARE LA FEDE


Ogni anno si ripresenta un’occasione preziosa per una Missione nelle famiglie della nostra Parrocchia: è il tempo della Benedizione Natalizia e della Visita da parte dei Visitatori. Vogliamo vivere questa momento come occasione per “comunicare la nostra fede”
Le Benedizioni Natalizie di don Giorgio e don Giuseppe inizieranno lunedì 19 Novembre e coinvolgeranno i condomini di proprietà ALER (via Baroni, via Saponaro, le “Villette), via Gratosoglio 61-79, via Feraboli, il quartiere Basmetto e il campo Nomadi.
La Visita dei Visitatori interesserà le famiglie che abitano nelle altre vie: sarà preceduta dalla loro convocazione durante l’Eucarestia domenicale e dal ritiro di preparazione che si svolgerà Domenica 18 Novembre (dalle ore 9 alle ore 11.00 + Eucarestia con Mandato ore 11.30). Per prepararci a questo appuntamento è bello risentire riflessioni e preghiere dello scorso anno.


-o-o-o-o-o-o-o-


Quest’anno l’esperienza come visitatori è stata per noi sconvolgente. Un’esperienza ricca di amore, di passione, di pianti e di preghiera. Abbiamo pianto e pregato tanto nelle famiglie e poi per le famiglie nelle quali siamo stati. Molte persone sono state veramente contente di sentirsi ascoltate e abbracciate dalla nostra comunità, e qualche volta anche da noi.
Siamo stati accolti da tutti, abbiamo pregato con persone malate, ma con occhi pieni d’amore e fiducia in Dio, con persone disperate perché segnate da lutti tremendi, con gente che in Dio dice di non credere, ma che recitando per mano il Padre Nostro piange, perché lo Spirito Santo comunque si fa strada. Le persone rimaste sole a volte si sentivano escluse parlando di famiglie, poi ti raccontavano tutta la loro vita. Vogliamo ringraziare la comunità e don Giorgio di questi momenti forti che ci hanno dato la possibilità di amare.
È stato faticoso, ci sentivamo svuotati, ma contenti, questa esperienza ci ha dato veramente tanto.
ANTONIO E MARIANGELA

Signore Gesù, spogliami da ogni pregiudizio, liberami dalle azioni costruite, donami la semplicità e l’umiltà per un ascolto sincero e fraterno.
Signor Gesù, dedicherò parte del mio tempo a te per donare un po’ di ascolto ai mie fratelli. Tocca i miei sensi, benedicimi e aprimi occhi, orecchie, bocca perché sappia portare la tua speranza, la tua gioia.
VALERIA

Signore Gesù, aiutami ad avere un cuore misericordioso pronto ad ascoltare la famiglie che andrò a visitare e a portare loro la pace e il conforto della tua parola.
ANNA BIGNAMI

Signore Gesù, dammi la volontà, la gioia, di portare nelle famiglie che visiterò l’insegnamento che tu mi hai trasmesso pregandoti e amandoti più di ogni cosa. Aiutami ad avere la forza necessaria per ascoltare le famiglie in difficoltà se lo vorranno.
LIDIA

Quante volte mi sento come il sordomuto, quante volte anch’io non ascolto, non parlo; chiedo a te Signore Padre e Fratello mio di aprirmi le orecchie, di darmi il coraggio e la forza di parlare. Aiutami ad entrare nelle famiglie in punta di piedi, ma poi di farmi riconoscere, solo Tu lo puoi.! Come nel giorno di Pentecoste scendesti sotto forma di lingue di fuoco sugli apostoli scendi in me e infondimi il tuo Santo Spirito.
MARIA GRAZIA

Signore Gesù, grazie perché anche quest’anno possiamo annunciarti nelle case, Tu, nella tua umiltà, ci accetti come siamo. Vorremmo essere migliori, più belli, perché ci sentiamo inadatti, inadeguati a portarti agli altri. Abbiamo paura che la nostra persona sia un ostacolo per il tuo messaggio e crei diffidenza in coloro che visiteremo. Ma confidiamo in te, perché tu fai cose grandi con gli strumenti più piccoli. Ti prego perché lo Spirito Santo visiti noi, prepari i nostri cuori, i nostri di visitatori e delle famiglie visitate, ci suggerisca le parole opportune e ci renda capaci di vero ascolto col cuore. Ti prego Spirito Santo, di entrare nelle case affinché avvenga l’incontro e saremo felici di lodarti insieme;
Maria, Vergine dell’Annunciazione, prega per noi!
Maria, Madre dell’ascolto, prega per noi!
Maria, Stella dell’evangelizzazione, prega per noi!
EDI SPIGA

Signore, una volta ho letto un racconto dove una donna andava a prendere acqua con un secchio bucato, facendo sempre la stessa strada dove cadeva l’acqua a poco a poco sono cresciuti dei bei fiori …. Io mi sento come quel secchio bucato, inutile perché difettoso, poi ho capito che tu trasformi ogni cosa ….aiutami a non voler essere perfetta per mettermi al tuo servizio ma solo disponibile alla tua volontà!
ALBERTINA

PEZZI D’ORATORIO PIÙ BELLI E PIÙ UTILI

Aneddoto iniziale (fatto veramente accaduto)

Un uomo di una certa età stava leggendo sulla bacheca della chiesa il resoconto delle spese fatte per il bar e gli spogliatoi in oratorio. Vedendo il Parroco chiede: “Chi ha pagato queste spese?”. Don Giorgio rispose: “Non abbiamo chiesto nessun contributo speciale. I lavori sono stati fatti con quanto offrono settimanalmente le persone legate alla Comunità: soprattutto quelli che vengono alla Messa domenicale. La nostra Parrocchia non può dimenticarsi di fare attenzione ai giovani e di prendersi cura dei ragazzi, perciò…” L’uomo allungò la mano al portafoglio e diede 50 Euro al Parroco e se ne andò in silenzio. Don Giorgio diede i soldi ai contabili della Parrocchia che registrarono sul libro delle entrate: “offerta”!

Un grazie a tutti. Un grazie speciale soprattutto a coloro che hanno contribuito con la loro opera manuale: sono sempre persone che offrono un contributo speciale e prezioso (anche perché fanno risparmiare un sacco di soldi!).

UN CONTRIBUTO “BELLO” DA PARTE DELL’USSB
Ringraziamo l’Unione Sportiva San Barnaba per aver offerto alla Parrocchia la somma di € 1.500 come contributo per le migliorie fatte negli spogliatoi.
La collaborazione tra la Parrocchia è l’USSB è una delle realtà più belle del nostro territorio: è un servizio che si rende ai giovani e alle famiglie, un servizio quotidiano che molte persone pagano con sacrificio, spendendo energie, tempo… e “smenandoci anche di tasca propria”!
È doveroso dire un grazie a dirigenti, allenatori e genitori che si impegnano con costanza a portare avanti le varie attività sportive, e con tanto entusiasmo. Il loro impegno non è molto riconosciuto e un grazie è sicuramente poco!
Non possiamo dimenticare il contributo che ha dato Andrea Roba, lo sfortunato allenatore colpito da un terribile infarto qualche giorno fa. Lo ricordiamo con affetto e lo accompagniamo con la preghiera: sappiamo che sta lottando con la stessa tenacia con cui incoraggiava i suoi “ragazzi” sul campo di calcio. “Andrea, noi tifiamo tutti per te!”.

COMUNICARE LA NOSTRA FEDE: IL CAMMINO DEL CIC

Martedì 25 Settembre il gruppo di Genitori impegnati nel Cammino di accompagnamento dell’Iniziazione Cristiana (CIC) si sono ritrovati, con don Giorgio, per riprendere la formazione in vista dei prossimi appuntamenti. Preparare gli incontri per i nostri ragazzi è sempre una preziosa occasione per riflettere e lasciarci guidare dalla Parola.
La lettura del brano evangelico della nota parabola del “figliol prodigo” (meglio sarebbe ricordarla come la parabola del padre con due figli, uno che va e poi ritorna e l’altro che è fuori dalla porta!) ha guidato le nostre riflessioni.
Al centro della lettura c’è un padre capace di un’ amore “esagerato”, senza pregiudizi, cha ama e lascia liberi. Ma nel brano evangelico abbiamo visto anche le nostre famiglie, con i loro problemi, tensioni e incomprensioni. E’ dentro a queste dinamiche che, come famiglie cristiane, siamo chiamate a vivere, a non perdere mai la fiducia.
“Famiglia comunica la tua fede!”: così il cardinale ci esorta all’inizio di questo anno pastorale, che significa per noi “famiglia vivi nell’amore e nella speranza che è possibile un mondo di pace, un mondo di fratelli”.
Dal padre della parabola impariamo uno stile educativo di accoglienza che educa alla libertà, alla libertà di scegliere di sentirsi figli amati e dunque fratelli dei nostri fratelli…
Illuminati da questo stile abbiamo provato a stendere alcune “regole educative” per noi e per tutte le famiglie che vivono questo importante ma entusiasmante compito di essere educatori cristiani…
- ama e perdona gli sbagli
- accogli e cerca il dialogo
- non cercare di spiegare, ma vivi l’amore
- accompagna i tuoi figli nella loro ricerca di libertà e d’identità
- insegna un amore generoso, aperto agli altri
- ascolta, senza dare nulla per scontato o già saputo
- accetta l’altro con la sua libertà
- sentiti amato da Dio per amare gli altri

Emanuela

NOI E LA CINA: CON JOMON UNITI NELLA MISSIONE

Caro don Giorgio e amici di Gratosoglio, da un po’ di tempo stavo pensando di scrivere qualcosa sulla mia esperienza in Hong Kong e nella Cina. Scusami tanto per il lungo silenzio. Però come vi avevo promesso vi porto sempre nel mio cuore. Ci sono alcuni volti che mi vengono in mente spesso. Grazie per la vostra testimonianza che mi da’ ancora il coraggio di vivere la mia fede in questa terra.
Sono in Hong Kong da tre anni. Hong Kong e’ una città grande con sette milioni di abitanti. Maggioranza della gente appartengono alle tre religioni tradizionali cinesi: buddismo, taoismo e confucianesimo. Oltre ai cristiani (circa 700 mila) sono presenti: musulmani, induisti e una piccola minoranza di sikh ed ebrei.
L’arrivo dei primi missionari del Pime e’ stato nel 1858. Il clero e’ abbastanza numeroso, ma la proporzione di stranieri resta ancora molto forte. Sono scarse le vocazioni al sacerdozio. Dopo il 1997 (che segna il ritorno di Hong Kong alla Cina) ci sono stati numerosi cattolici che hanno lasciato Hong Kong. La diminuzione dei cattolici a causa dell’emigrazione è compensata del buon numero di nuovi convertiti. In tutta la Diocesi di Hong Kong ci sono 3000 nuovi catecumeni ogni anno. Molti laici sono impegnati attivamente nell’apostolato e nel lavoro sociale. La Caritas diocesana, assieme ad altre istituzioni caritative cattoliche e gruppi religiosi, offre assistenza medica e altri servizi sociali alla popolazione, in particolare ad anziani, handicappati, poveri ed emarginati. L’attività della Caritas si estende anche all’interno della Repubblica Popolare Cinese. La Chiesa e’ impegnata anche nel servizio ai lavoratori filippini e ai profughi vietnamiti.
Adesso vorrei parlare un po’ della mia attività in parrocchia. La parrocchia si chiama “San Tommaso” con 150mila abitanti in cui ci sono solo 10mila cattolici. Ogni anno abbiamo quasi 100 nuovi catecumeni che vengano a conoscere il Signore. Durante la settimana spesso vado a visitare i malati in ospedale e anche nella casa per anziani. Tuttavia fin dal mia arrivo a Hong Kong ho desiderato di poter vivere una vita diversa, un po’ più povera e più vicina ai poveri. Un amico prete a cui mi ero confidato mi disse: “Prega. Se questa è la volontà di Dio, ti darà l’opportunità di realizzare questo desiderio”. Così ho cominciato lavorare con le filippine che lavorano come domestiche nella casa dei cinesi perché mi rendo conto che le filippine che lavorano in Hong Kong sono povere a pieno titolo. Vengano sfruttate al massimo dai loro employer.
Vorrei anche parlare di un'altra attività che ho cominciato con un gruppo di giovani della parrocchia: quella di andare una volta al messe dentro la Cina ad aiutare persone portatrici di handicap mentale. Fino ad un po’ di mesi fa conoscevo poco dei portatori di handicap. Avevo stima di alcuni miei confratelli che si erano messi al servizio di queste persone. Come ben sapete in Cina non e’ possibile svolgere attività religiose, ma siamo molto contenti di essere presenti e accolti per un servizio ai più poveri. Non ci è permessa la predicazione e fare attività liturgiche, ma non ci è proibito di aver fede e di amare.
Sentiamo indirizzate anche a noi le parole di Gesù: “Mi sarete testimoni fino ai confini della terra” e “tutto quello che avete fatto al più piccolo…l’avete fatto a me”. Per questo ci sforziamo di far sì che il nostro servizio ai disabili intellettivi renda testimonianza dell’amore che Dio ha per tutte le sue creature. È vero, la Cina (che in cinese significa “Nazione al centro del mondo”) ormai non è più ai confini della terra come per tanto tempo è stata considerata dalla visione eurocentrista: la Cina è davvero al centro del mondo. È ormai evidente che la Cina è lanciata a grandi passi sulla via dello sviluppo e della modernizzazione. Tuttavia la Buona Notizia portata da Gesù resta il dono più grande che può essere fatto anche a fratelli e sorelle cinesi, perché davvero il Vangelo cambia in meglio la vita!
Devo ammettere che il lavoro che noi (io insieme con i giovani) facciamo all’interno di Cina è solo un piccolo contributo a favore delle persone più indifese. Ci sono anche cinesi che non sono cristiani e che operano fianco a fianco con noi, svolgono il loro compito con professionalità e impegno ammirevoli. Loro sono contenti di lavorare assieme con noi. Questo servizio per me è una reciproco arricchimento. Forse anche qualcuno di voi potrebbe provare a fare questa esperienza arricchente per voi personalmente, ma anche per la vostra parrocchia o diocesi. La Chiesa di Cina ha bisogno di voi per apprezzare l’universalità della Chiesa. Qui la Chiesa è viva, con Diocesi e parrocchie con tanti fedeli. La Chiesa è ricca di tradizioni e con una storia di martiri e santi, ma ai cinesi (soprattutto ai sacerdoti e ai vescovi) non è facilmente concesso di uscire dai propri confini. Qui si sente forte il bisogno di contatti con altre comunità cristiane. Tutti siamo chiamati a fare qualcosa per questa Chiesa in difficoltà.
Penso che basta per questa volta. Sono contento di condividere la mia esperienza con voi. Prego per voi ogni volta che mi ricordo di voi. Pregate anche per me e per tutti missionari che lavorano in Cina e per tutti cinesi. Abbiamo bisogno della vostra preghiera.
Vi saluto con affetto.
Vostro Jomon

Grazie di tutto e vi voglio bene

P.S.
La settimana prossima vado in India per la vacanza. Mi sento veramente bisognoso di una vacanza. Vado dopo tre anni. Torno dopo Natale. Don Giorgio, volevo chiederti una cosa. Spero che non ti disturbo. È possibile raccogliere qualcosa per aiutare questa gente che ha bisogno? Non posso scrivere un progetto perché non facciamo un progetto, ma aiutiamo quando qualcuno ha bisogno veramente. A parte il lavoro con i bambini handicappati, lavoro anche con i filippini e le filippine. Sono tante in Hong Kong. Tante volte sono in situazione disparate. Non possiamo aiutare tutti, ma cerco di aiutare almeno quelli che vengono in parrocchia. Abbiamo una messa in inglese per loro. Vengono 500 ogni domenica e dopo rimangano in parrocchia tutto il giorno perché non sanno dove andare. Domenica è l'unico giorno libero per loro e tutti altri giorni devono stare nella casa dei cinesi come domestiche. Se hai bisogno di altre informazioni ti scriverò dopo.

18 ottobre 2007

DOMENICA 21 ottobre

DOMENICA 21 ottobre
«DEDICAZIONE DELLA CHIESA CATTEDRALE»
Libro del profeta Baruc (3,24-28)
Seconda lettera di san Paolo apostolo a Timoteo (2,19-22)
Vangelo secondo Giovanni (10,22-30)
GIORNATA MISSIONARIA MONDIALE

Dopo ogni S. Messa sotto il portico della Chiesa si effettua la vendita di prodotti del Commercio Equo e Solidale e di alcuni lavori del Gruppo Missioni.

Appuntamenti della settimana dal 22 ottobre

Lunedì 22 ottobre
ore 18,30 presso il Centro Parrocchiale: Incontro degli Adolescenti.
ore 21,00 presso il Centro Parrocchiale: Incontro dei 18/19nni.

Mercoledì 24 ottobre «B. Luigi Guanella, sacerdote»

ore 15,00 presso il Centro Parrocchiale: TERZA ETÀ: Recita del S. Rosario.
ore 21,00 presso il Centro Parrocchiale: Riunione del Consiglio Pastorale Parrocchiale.

Giovedì 25 ottobre
ore 19,15 presso il Centro Parrocchiale: Incontro di Catechesi per gli ADULTI «Cresceva in sapienza e grazia». “L’annuncio della nascita di Giovanni a Zaccaria” (Lc 1,5-25). [Il sussidio sarà disponibile presso il banco della Buona Stampa dopo le Ss. Messe festive di Sabato e Domenica 20 e 21 ottobre]. Seguirà cena frugale già preparata.

Venerdì 26 ottobre
ore 18,30 presso il Centro Parrocchiale: Incontro dei Pre-Adolescenti (1a media).
ore 19,30 presso il Centro Parrocchiale: Cena al sacco di tutti i Pre-Adolescenti (1a, 2a e 3a media).
ore 20,30 presso il Centro Parrocchiale: Incontro dei Pre-Adolescenti (2a e 3a media).
ore 21,00 presso la Casa Parrocchiale: ITINERARIO DI FEDE IN PREPARAZIONE AL SACRAMENTO DEL MATRIMONIO. Tema: «Essere coppia: una storia, un cammino, un progetto».

Sabato 27 ottobre
ore 10,30 presso il Centro Parrocchiale: Catechesi dell’Iniziazione Cristiana dei ragazzi del CIC2 e CIC3.
ore 14,30 presso il Centro Parrocchiale: Catechesi dell’Iniziazione Cristiana dei ragazzi del CIC2 e CIC3.

DOMENICA 28 ottobre
«XXX DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO»
Libro del Siracide (35,15-17.20-22)
Seconda lettera di san Paolo apostolo a Timoteo (4,6-8.16-18)
Vangelo secondo Luca (18,9-14)

Vendita Fiori per i detenuti

ore 15,30 in Chiesa: Celebrazione del Sacramento del Battesimo

Messaggio del Papa per la Giornata Missionaria

MESSAGGIO DI SUA SANTITÀ BENEDETTO XVIPER LA GIORNATA MISSIONARIA MONDIALE 2007

Tutte le Chiese per tutto il mondo

Cari fratelli e sorelle,
in occasione della prossima Giornata Missionaria Mondiale vorrei invitare l’intero Popolo di Dio - Pastori, sacerdoti, religiosi, religiose e laici - ad una comune riflessione sull’urgenza e sull’importanza che riveste, anche in questo nostro tempo, l’azione missionaria della Chiesa. Non cessano infatti di risuonare, come universale richiamo e accorato appello, le parole con le quali Gesù Cristo, crocifisso e risorto, prima di ascendere al Cielo, affidò agli Apostoli il mandato missionario: “Andate dunque e ammaestrate tutte le nazioni, battezzandole nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo, insegnando loro ad osservare tutto ciò che vi ho comandato”. Ed aggiunse: “Ecco, io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo” (Mt 28,19-20). Nell’impegnativa opera di evangelizzazione ci sostiene e ci accompagna la certezza che Egli, il padrone della messe, è con noi e guida senza sosta il suo popolo. E’ Cristo la fonte inesauribile della missione della Chiesa. Quest’anno, inoltre, un ulteriore motivo ci spinge a un rinnovato impegno missionario: ricorre infatti il 50° anniversario dell’Enciclica del Servo di Dio Pio XII Fidei donum, con la quale venne promossa e incoraggiata la cooperazione tra le Chiese per la missione ad gentes.
“Tutte le Chiese per tutto il mondo”: questo è il tema scelto per la prossima Giornata Missionaria Mondiale. Esso invita le Chiese locali di ogni Continente a una condivisa consapevolezza circa l’urgente necessità di rilanciare l’azione missionaria di fronte alle molteplici e gravi sfide del nostro tempo. Sono certo mutate le condizioni in cui vive l’umanità, e in questi decenni un grande sforzo è stato compiuto per la diffusione del Vangelo, specialmente a partire dal Concilio Vaticano II. Resta tuttavia ancora molto da fare per rispondere all’appello missionario che il Signore non si stanca di rivolgere ad ogni battezzato. Egli continua a chiamare, in primo luogo, le Chiese cosiddette di antica tradizione, che in passato hanno fornito alle missioni, oltre che mezzi materiali, anche un numero consistente di sacerdoti, religiosi, religiose e laici, dando vita a un’efficace cooperazione fra comunità cristiane. Da questa cooperazione sono scaturiti abbondanti frutti apostolici sia per le giovani Chiese in terra di missione, che per le realtà ecclesiali da cui provenivano i missionari. Dinanzi all’avanzata della cultura secolarizzata, che talora sembra penetrare sempre più nelle società occidentali, considerando inoltre la crisi della famiglia, la diminuzione delle vocazioni e il progressivo invecchiamento del clero, queste Chiese corrono il rischio di rinchiudersi in se stesse, di guardare con ridotta speranza al futuro e di rallentare il loro sforzo missionario. Ma è proprio questo il momento di aprirsi con fiducia alla Provvidenza di Dio, che mai abbandona il suo popolo e che, con la potenza dello Spirito Santo, lo guida verso il compimento del suo eterno disegno di salvezza.

Dal Vaticano, 27 Maggio 2007, Solennità di Pentecoste.

BENEDICTUS PP. XVI

12 ottobre 2007

DOMENICA 14 ottobre

DOMENICA 14 ottobre
«XXVIII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO»
Secondo libro dei Re (5,14-17)
Seconda lettera di san Paolo apostolo a Timoteo (2,8-13)
Vangelo secondo Luca (17,11-19)

ore 11,00 presso il Centro Parrocchiale: Incontro dei Genitori dei Pre-Adoloscenti (1a media).
ore 11,30 durante la S. Messa: Riti di introduzione ai Battesimi.

Famiglie in bicicletta 2007

28 OTTOBRE 2007
Famiglie in bicicletta 2007 PIC-NIC al Parco delle Cave (MI)

Programma giornata:
ore 8.30: S. Messa alla chiesa di S. Barnaba Gratosoglio
ore 9.30: partenza in bicicletta per il Parco delle Cave - Milano (percorso 10 km c.a.)
ore 11.00: arrivo previsto al Parco delle Cave – Milano, sistemazione e giochi vari
ore 12.30: pranzo al sacco e giochi vari
ore 14.30: circuito in bicicletta visita guidata all’interno del Parco delle Cave
ore 16.00: partenza in bicicletta per Milano – Gratosoglio (percorso 10 km c.a.)
ore 17.30: arrivo previsto al quartiere Gratosoglio - Milano

Ritirare il “Modulo di adesione-iscrizione”, disponibile in fondo alla chiesa al banco della “buona stampa”, da compilare e depositare nell’apposita cassetta entro il 26.10.2007.

Appuntamenti della settimana dal 15 ottobre

Lunedì 15 ottobre «S. Teresa d’Avila, vergine e dottore della Chiesa»
ore 18,30 presso il Centro Parrocchiale: Incontro degli Adolescenti.
ore 21,00 presso il Centro Parrocchiale: Incontro dei 18/19nni.

Mercoledì 17 ottobre «S. Ignazio d’Antiochia, vescovo e martire»
ore 15,30 presso il Centro Parrocchiale: Incontro di Catechesi della TERZA ETÀ.
ore 15,30 presso il Centro Parrocchiale: Servizio di Assistenza per pratiche previdenziali ed assistenziali.

Giovedì 18 ottobre «S. Luca, evangelista»
ore 21,30 presso il Centro Parrocchiale: Incontro dei Giovani

Venerdì 19 ottobre
ore 18,30 presso il Centro Parrocchiale: Incontro dei Pre-Adolescenti (1a media).
ore 20,30 presso il Centro Parrocchiale: Incontro dei Pre-Adolescenti (2a e 3a media).

Sabato 20 ottobre
ore 10,30 presso il Centro P. Vismara: «REGALIAMOCI UNO STOP.». Incontro decanale sul tema “DIO E LA FAMIGLIA. La ricchezza di una presenza.
ore 20,45 presso Velodromo Vigorelli - Via Arona, 19: VEGLIA MISSIONARIA DIOCESANA

DOMENICA 21 ottobre
«DEDICAZIONE DELLA CHIESA CATTEDRALE»
Libro del profeta Baruc (3,24-28)
Seconda lettera di san Paolo apostolo a Timoteo (2,19-22)
Vangelo secondo Giovanni (10,22-30)
GIORNATA MISSIONARIA MONDIALE


Dopo la S. Messa delle ore 18,00, sotto il portico della Chiesa si effettua la vendita di prodotti del Commercio Equo e Solidale e di alcuni lavori del Gruppo Missioni.

Dal Myanmar (Birmania)

Dal Myanmar (Birmania) ci scrive il nostro amico Paolo Cerati (Iche)

Cari amici di San Barnaba,
qui a Myanmar la situazione è tornata alla normalità (se di normalità si può parlare), ma rimane il coprifuoco che durerà per altri due mesi. Vi assicuro che quando ti tolgono la libertà di entrare e uscire liberamente, ti senti davvero prigioniero in casa.
Molti monaci sono misteriosamente scomparsi: alcuni sostengono che siano stati costretti a tornare nel loro paese, altri dicono che sono stati uccisi.
Durante la notte i militari passano per le strade con i loro camion e con gli altoparlanti intimano alla popolazione di non uscire.
Minacciano le persone comunicando pubblicamente che sono in possesso delle foto di coloro che intendono arrestare, perché accusati di essere nemici del governo. In questo modo incutono terrore non solo nei manifestanti e nei loro familiari, ma anche nella gente comune, perché tutti sanno che spesso gli arresti sono effettuati assolutamente a caso.
Inoltre, il governo costringe la gente a essere presente alle manifestazioni a suo sostegno.
Qui siamo ancora isolati per quanti riguarda internet e non si sa quando potremo ricollegarci.
I negozi chiudono prima del previsto per permettere alla gente di essere a casa prima che faccia buio.
Il numero totale delle vittime delle sommosse è impossibile da stabilire (si parla di duecento) anche perché vanno contati i dispersi...
Questo paese è tristemente famoso per la facilità con cui la gente sparisce. È accaduto nell´88, sta accadendo anche adesso.
Ora tutto è in mano alla diplomazia. Alcuni monaci stanno portando avanti uno sciopero della fame e forse ritorneranno a protestare...
sempre se li lasciano uscire. I monasteri infatti sono chiusi e pattugliati dalla polizia: non lasciano entrare nessuno, non entra neanche il cibo.
Vi terrò aggiornato
Un abbraccio
Iche

06 ottobre 2007

COMUNICATO

Durante le Ss. Messe di Sabato 29 e Domenica 30 settembre sono stati raccolti € 1.897,06 che verranno devoluti, come previsto, a favore della Casa della Carità voluta dal cardinal Martini, per contribuire alla soluzione dell’emergenza “rumeni” nella città di Milano.

PREPARAZIONE AL MATRIMONIO

ITINERARIO DI FEDE IN PREPARAZIONE AL SACRAMENTO DEL MATRIMONIO
Domenica 14 ottobre - ore 10,00 (in Chiesa) - Eucaristia, conoscenza, aperitivo
Chi avesse intenzione di sposarsi nel Signore (non necessariamente il prossimo anno, ma anche fra due anni o … oltre), si presenti a don Giorgio per un colloquio entro domenica 14 ottobre

Appuntamenti della settimana dal 8 ottobre

Lunedì 8 ottobre «S. Anselmo di Lucca, vescovo»
«S. Giovanni Calabria, sacerdote»
ore 18,30 presso il Centro Parrocchiale: Incontro degli Adolescenti.
ore 21,00 presso il Centro Parrocchiale: Incontro dei 18/19nni.

Mercoledì 10 ottobre «S. Casimiro»
ore 15,00 presso il Centro Parrocchiale: TERZA ETÀ: Recita del S. Rosario.

Giovedì 11 ottobre «S. Alessandro Sauli, vescovo»
«Beato Giovanni XXIII, papa»
ore 21,00 presso la Cappella dell’Istituto Madre Cocchetti - Via G. da Cermenate 4 (Suore di Santa Dorotea di Cemmo): «Parlane ai tuoi figli». Itinerario su DEUTERONOMIO 5-11: Lectio divina per gli Adulti del Decanato Navigli. L’incontro della serata dal tema “Le parole dell’Alleanza” (Deut 5,1-22) sarà condotto da don Giorgio GUIDI.

Venerdì 12 ottobre «S. Edvige, religiosa»
ore 20,30 presso il Centro Parrocchiale: Incontro dei Pre-Adoloscenti (2a e 3a media).
ore 20,30 presso il Centro Parrocchiale: Incontro dei Genitori dei Pre-Adoloscenti (2a e 3a media).

Sabato 13 ottobre «S. Margherita Maria Alacoque, vergine»
ore 10,30 presso il Centro Parrocchiale: Catechesi dell’Iniziazione Cristiana dei ragazzi del CIC2 e CIC3.
ore 14,30 presso il Centro Parrocchiale: Catechesi dell’Iniziazione Cristiana dei ragazzi del CIC2 e CIC3.

DOMENICA 14 ottobre
«XXVIII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO»

Secondo libro dei Re (5,14-17)
Seconda lettera di san Paolo apostolo a Timoteo (2,8-13)
Vangelo secondo Luca (17,11-19)

ore 11,00 presso il Centro Parrocchiale: Incontro dei Genitori dei Pre-Adoloscenti (1a media)
ore 11,30 durante la S. Messa: Riti di introduzione ai Battesimi

05 ottobre 2007

DOMENICA 7 ottobre FESTA DELL'ORATORIO

DOMENICA 7 OTTOBRE

Ore 10.30: S. Messa unificata

Seguirà in Oratorio
Inaugurazione ufficiale degli ambienti ristrutturati (bar e docce)“happy hour” insieme

Pomeriggio
Stand per le iscrizioni al Cammino di Iniziazione Cristiana (CIC2 e CIC3)
Festa insieme in Oratorio con giochi per tutti i gusti, gonfiabili per i più piccini e tanto altro.

In particolare:
ore 15,00: incontro genitori nuove squadre USSB
ore 16,00: Calcio a 7 USSB - La Fenice (Giovanissimi)
ore 17,00: Calcio a 7 USSB - La Fenice (Ragazzi)
ore 18,00: Presentazione squadre USSB nel Salone-Teatro
ore 19,00: Calcio a 7 Open. Prima partita di campionato

Servizio di ristoro - Pesca di beneficenza