17 maggio 2017

FRANCESCO A FATIMA


Il messaggio al popolo portoghese alla vigilia del pellegrinaggio
«Con Maria, pellegrino nella speranza e nella pace»

Carissimo popolo portoghese, mancano ormai pochi giorni al mio e vostro pellegrinaggio fino ai piedi della Madonna di Fatima: giorni, questi, vissuti in lieta attesa del nostro incontro nella casa della Madre. So che mi volevate anche nelle vostre case e comunità, nei vostri villaggi e città: l’invito mi è arrivato! Inutile dire che mi piacerebbe accoglierlo, ma non posso! Fin d’ora ringrazio la comprensione con cui le diverse Autorità hanno accettato la mia decisione di limitare la visita ai momenti e agli atti abituali in un pellegrinaggio al Santuario di Fatima, che fissa l’appuntamento con tutti ai piedi della Vergine Madre.

Infatti è nella funzione di Pastore universale che vorrei comparire davanti alla Madonna, offrendole l’omaggio dei più bei “fiori” che Gesù ha affidato alle mie cure (cfr Gv 21,15-17), ossia i fratelli e le sorelle di tutto il mondo redenti dal sangue di Lui, senza escludere nessuno. Ecco perché ho bisogno di voi tutti uniti a me; ho bisogno della vostra comunione - fisica o spirituale, l’importante è che venga dal cuore - per comporre il mio omaggio floreale, la mia “rosa d’oro”. E così, formando tutti “un cuore solo e un’anima sola” (cfr At 4,32), vi affiderò alla Madonna, chiedendoLe di sussurrare a ciascuno: “Il mio Cuore Immacolato sarà il tuo rifugio e la via che ti condurrà fino a Dio” (Apparizione di giugno 1917).

“Con Maria, pellegrino nella speranza e nella pace”: così recita il motto di questo nostro pellegrinaggio, e in esso si racchiude tutto un programma di conversione. Sono lieto di sapere che, a questo momento benedetto che corona un secolo di momenti benedetti, vi siete preparati con intensa preghiera. Questa allarga il nostro cuore e lo prepara a ricevere i doni di Dio. Vi ringrazio per le preghiere e i sacrifici che quotidianamente offrite per me e di cui ho tanto bisogno, perché sono un peccatore tra peccatori, “un uomo dalle labbra impure io sono e in mezzo a un popolo dalle labbra impure io abito” (Is 6,5). La preghiera illumina i miei occhi per sapere vedere gli altri come Dio li vede, per amare gli altri come Egli li ama.

Nel suo nome, verrò in mezzo a voi nella gioia di condividere con tutti il Vangelo della speranza e della pace. Il Signore vi benedica e la Vergine Madre vi protegga!


Mese di maggio

Mese di maggio
Il Rosario ogni giorno: 
- in famiglia una sera in settimana
- in chiesa a MMC alle 16,30 prima della s.Messa
- in chiesa a SB alle ore 18,30 dopo la s.Messa feriale (escluso il venerdì)
Il Rosario ogni settimana: 
- nei vari rioni di MMC:
Mercoledì 17 maggio parchetto ex cen trale termica Baroni                                          
Mercoledì 24 maggio tra le torri di via Saponaro 36-38
- i venerdì nei vari rioni di SB:
via Arcadia - campo di basket; via De Ruggiero 27-29 ;  via Orlando 20; via Baroni 64;  via Gratosoglio, 65 - oratorio; q.re Basmetto - campo di basket

Mercoledì 31 ore 21 celebrazione di fine mese per tutti in Chiesa a SB
Le intenzioni comuni settimanali:

Terza settimana: per riconoscere il dono grande dell’Eucaristia (è la settimana di mezzo tra le due celebrazioni della Prima Comunione.
Quarta settimana: perché teniamo vivo lo sguardo verso il cielo come il fine della nostra vita (giovedì 25 celebriamo la solennità dell’Ascensione al cielo di Gesù).
Quinta settimana: perché impariamo ad offrire noi stessi a Dio (la devozione al cuore immacolato di Maria ci invita a vivere come Lei il dono della nostra vita all’Amore).



CALENDARIO della COMUNITÀ PASTORALE

DOMENICA 14 maggio
V DOMENICA DI PASQUA
ore 11,00  Chiesa MMC celebrazione del sacramento della PRIMA COMUNIONE E CRESIMA
ore 15,00 Chiesa SB celebrazione del sacramento della PRIMA COMUNIONE E CRESIMA

Lunedì 15 maggio
ore 15,00 Sala Molaschi MMC TERZA ETÀ.

Lunedì 15 maggio ore 21 Salone SB Incontro Socio-poliico per Giovani e 18enni con tema:
"una nuova ecologia: la sostenibilità ambientale come stile di vita"                      
intervengono p.Riggio di Aggiornamenti Sociali e Stefano Ferri direttore di Milanosud.
 Questa è la serata che chiude questo ciclo. Sarà un incontro molto bello che dal macro (la Laudato si') arriva al micro con la cronaca dell'inquinamento del Parco Agricolo sud.
T 
Mercoledì 17 maggio
ore 15,00  Saletta Caritas SB:  TERZA ETÀ
ore 21,00 Salone SB: Incontro di formazione ANIMATORI ORATORIO ESTIVO                                

Giovedì 18 maggio
ore 21,00 Oratorio SB Incontro di preparazione gruppo per cammino di SANTIAGO

Sabato 20 maggio
ore 10,30 Chiesa SB confessioni prima Comunione


DOMENICA 21 maggio
VI DOMENICA DI PASQUA
ore 10,30 Chiesa SB celebrazione del sacramento della PRIMA COMUNIONE  
ore 11,00  Chiesa MMC celebrazione del sacramento del la PRIMA COMUNIONE
Ore 15 Oratorio MMC incontro formazione ANIMATORI ORATORIO ESTIVO

Lunedì 22 maggio
ore 15,00 Sala Molaschi MMC TERZA ETÀ.

Mercoledì 24 maggio memoria di s.Maria Ausiliatrice TERZA ETÀ: gita a Rapallo


Giovedì 25 maggio

SOLENNITÀ DELLA ASCENSIONE DEL SIGNORE
Orari delle S. Messe: Maria Madre della Chiesa: ore 17,00 S. Barnaba: ore 18,00

Ore 21 Chiesa SB incontro per le coppie che festeggiano gli anniversari di Matrimonio




Sabato 27 maggio
ore 9,30 - 12 Oratorio MMC incontro conclusivo della
CATECHESI PER GLI ADULTI

DOMENICA 28 maggio
VII DOMENICA DI PASQUA


Festa dell’USSB a cominciare dalla partecipazione alla s.Messa delle ore 10,30

   ***                   Promemoria date:
Sabato 3 giugno ore 21 solenne Veglia di Pentecoste in SB
Domenica 4 giugno ore 10,30  celebrazione degli anniversari di Matrimonio in SB
Domenica 11 giugno Festa di San Barnaba
   ***
Estate ragazzi  
Oratorio feriale: dal 12 giugno al 7 luglio
Campo elementari: in Val Biandino 1– 6 settembre
Campo preado: in Val Biandino 9-15 luglio
Campo ado: 10-18/7 con disabili a Bologna
18enni e giovani: 25/7 - 4/8 Cammino di Santiago


informazioni e iscrizioni nelle segreterie dei nostri oratori in orario di apertura del cortile.

Festa di San Barnaba (11.06)

E’ in preparazione la Festa di San Barnaba (11.06) che, come di consueto, sarà occasione per raccogliere i molti spunti che il cammino pastorale di quest’anno ci ha offerto, guidati dal desiderio di FARE NOSTRO LO SGUARDO DI GESU’ PASTORE. 
Sarà pure momento di raccolta delle proposte e provocazioni per il nuovo anno pastorale…
Lo slogan della festa sarà: IL MIO SGUARDO RIVOLTO A TUTTI… mettiamoci in gioco! 
Grazie alla commissione che si è già messa in gioco e a tutti quanti lo faranno nei diversi servizi. 


Centro parrocchiale - Nuovo Oratorio

Di fronte al progetto esposto e spiegato in queste domeniche in fondo alla chiesa di SB raccolgo interesse e curiosità, critica e rammarico, entusiasmo e orgoglio, perplessità e timore …
C’è chi ricorda lo spirito di gruppo col quale sono state affrontate tante sfide, anche materiali, nella storia recente della nostra parrocchia e chi invece si affaccia per la prima volta alla comunità e vede in quest’opera da realizzare l’occasione per diventarne partecipe sempre di più.
C’è chi ha postato su Facebook il modulo della sottoscrizione e l’ha così reso disponibile ad amici e conoscenti anche di altre parrocchie e quartieri della città e oltre… che bello! (grazie Marco) e chi l’ha portato ai vicini di scala o ne ha parlato nel proprio gruppo di servizio o di preghiera.
C’è chi consegnando il foglio col proprio impegno firmato si è scusato di non potere al momento offrire di più ma che non mancherà di continuare a sostenerlo…
Credo che è proprio bello tutto quello che sta innescando questa presentazione e che circolasse sempre nei dialoghi tra parrocchiani la passione e l’interesse, come anche la condivisione di preoccupazioni e osservazioni costruttive sulle questioni che fanno la quotidianità della vita della comunità.
Non ci aiutano le condizioni dettate dai ritmi del lavoro e degli impegni di ognuno: ma occorrerà sempre più cercare i modi per favorire l’incontrarsi e il dialogare, l’ascoltarsi e condividere tra famiglie e tra generazioni.
Da ultimo mi permetto di ricordare che in fondo alla Chiesa è possibile reperire (con l’invito ad offrirlo a conoscenti e amici) il modulo della sottoscrizione che presenta le diverse possibilità di contribuire economicamente da subito e nei prossimi anni alla realizzazione del nuovo oratorio - centro parrocchiale.
Invito a consegnare il modulo agli incaricati scritti sul foglio stesso o in segreteria parrocchiale entro la fine del mese di maggio.
Coloro che si impegnano alla sottoscrizione mensile troveranno come di consueto gli incaricati in fondo alla chiesa dopo le messe della IV domenica del mese.
Grazie!
don Alfredo

01 maggio 2017

Giornata Mondiale di preghiera per le vocazioni: “Sospinti dallo Spirito per la missione”

Domenica 7 maggio celebriamo la 54ma Giornata Mondiale di preghiera per le vocazioni.

E’ stato il beato Paolo VI nel 1964 a volere questo appuntamento annuale per tutta la Chiesa. Papa Montini aveva intuito bene, di fronte ai nuovi orizzonti della evangelizzazione e ai processi di secolarizzazione, la necessità di risvegliare nel popolo di Dio l’importanza di pregare per il dono delle vocazioni, in particolare al sacerdozio e alla vita consacrata.

Siamo indubbiamente in un tempo segnato da individualismo e indifferenza che non favorisce percorsi vocazionali. Occorre anche qui, come ci ricorda l’Arcivescovo Angelo, che la fede generi una nuova mentalità, educando a sentire la vita stessa come vocazione, come dono e compito. Papa Francesco per la Giornata mondiale di quest’anno ha scritto un messaggio intitolato “Sospinti dallo Spirito per la missione”; ci mette così di fronte alla dimensione missionaria della chiamata cristiana. La vita si realizza non se la tratteniamo, chiudendoci in noi stessi, ma se la mettiamo al servizio del Vangelo e dell’amore.

Da questo messaggio di papa Francesco la Chiesa italiana ha proposto per la giornata mondiale di quest’anno il tema: “Vocazioni e santità: io sono una missione”.

Ecco il contenuto per questa giornata! Pregare perché ciascuno scopra la vita come vocazione alla santità, alla pienezza dell’amore in Cristo (LG 42); pregare perché, soprattutto i giovani, scoprano la bellezza di una vita presa totalmente a servizio del regno di Dio. In effetti, la giornata mondiale di quest’anno acquista un’importanza speciale per i giovani. Papa Francesco ha deciso di dedicare la prossima Assemblea del Sinodo dei Vescovi ai giovani (2018), al loro rapporto con la fede e il discernimento vocazionale.

E’ decisivo, infatti, riscoprire la bellezza di una fede viva, capace di intercettare i desideri più profondi del cuore, rendendo possibile l’avventura di lasciarsi “mandare” da Gesù in tutti gli ambiti della vita quotidiana, ad essere testimoni profetici della vita buona del Vangelo.
+ Paolo Martinelli